print preview

Condizioni di partecipazione al concorso fotografico di swisstopo

 

Diritto di partecipazione
Tutte le persone maggiorenni (18 anni compiuti) possono partecipare al concorso.
I partecipanti devono essere residenti in Svizzera.
Sono esclusi dalla partecipazione al concorso le persone giuridiche e i collaboratori di swisstopo.
Ogni foto inviata deve essere stata scattata personalmente dal partecipante.
Ogni partecipante può caricare un massimo di quattro foto.

Condizioni per il materiale e il contenuto dell'immagine
Sono ammesse solo foto con soggetti svizzeri. Le immagini corrispondono all'argomento richiesto nel bando di concorso:
• foto di una vostra escursione
• coerente con il tema «sapere dove»
• in un paesaggio svizzero
• con persona/persone
esempi di immagini

Le immagini non devono risalire a più di due anni fa. Saranno accettate solo le foto digitali. Non è permesso il fotoritocco e i montaggi. Sono ammesse leggere modifiche che possono essere apportate direttamente sulla fotocamera (HDR, bianco/nero, saturazione, contrasto, correzione occhi rossi, ecc.).
Le foto inviate devono rispondere alle seguenti condizioni:
• formato file: TIFF, JPEG (alta qualità) o PNG
• dimensione minima della foto: 3000 x 2000 pixel (6 megapixel)
• modalità colore: RGB

Accettando le presenti condizioni e aderendo al concorso, i partecipanti dichiarano che il materiale fotografico inviato non lede i diritti di terzi (in modo particolare i diritti sui beni immateriali e i diritti della personalità). Eventuali terze persone riconoscibili sulla foto devono aver dato la propria approvazione alla pubblicazione della stessa.

Come si svolge il concorso fotografico
Le foto possono essere caricate sul sito www.swisstopo.ch/contest e presentate entro la data indicata.

Allo scadere del termine d'invio, una giuria di swisstopo effettuerà una preselezione delle 30 migliori foto che saranno pubblicate sul sito internet di swisstopo per una successiva votazione online. Gli autori delle foto partecipanti al concorso verranno informati via e-mail. Non è ammesso il ricorso contro le decisioni della giuria.
Chiunque visiterà il sito internet di swisstopo potrà partecipare alla votazione online. Laddove si evidenziassero evidenti abusi nella valutazione e nella votazione online (ad es. votazioni multiple da parte della stessa persona), i voti saranno annullati.
I vincitori risulteranno essere i 10 partecipanti e le loro foto che avranno ottenuto il maggior numero di voti.
Vincitrici e vincitori verranno informati personalmente.

Diritti d'immagine
I partecipanti al concorso dichiarano di essere d'accordo con la pubblicazione delle foto inviate sul sito www.swisstopo.ch, aperto alla pubblica consultazione.

Attraverso l’invio delle immagini, swisstopo ottiene dai partecipanti il consenso a pubblicare le foto sui social network di swisstopo (Facebook, Instagram, Twitter, LinkedIn) per l’intera durata del concorso fotografico. Quando un’immagine viene utilizzata, il nome del fotografo viene pubblicato senza eccezioni.

Aderendo al concorso, i partecipanti accettano di cedere a swisstopo, nell'eventualità di una qualificazione in finale (nomina delle 30 migliori foto), tutti i diritti legati al libero utilizzo e sfruttamento del materiale fotografico inviato. swisstopo acquisisce quindi il diritto di disporre liberamente del materiale fotografico dei finalisti senza l'obbligo di corrispondere alcun risarcimento supplementare. swisstopo potrà pubblicare su richiesta il nome del fotografo ogniqualvolta utilizzerà il materiale.

Informazioni generali
La partecipazione al concorso è possibile solo se le condizioni di partecipazione sono accettate.

La vincita non potrà essere trasferita né convertita in denaro.

I dati raccolti nell'ambito del presente concorso (primi fra tutti il nome e l'indirizzo dei partecipanti) saranno trattati esclusivamente ai fini del concorso stesso. Saranno pubblicati i nomi dei vincitori o delle vincitrici.
Basi legali swisstopo

Non sarà tenuta alcuna corrispondenza in merito al concorso. Sono escluse le vie legali.


Wabern, 20 giugno 2019