print preview

Tecnica

In cartografia, gli strumenti sono cambiati radicalmente dal 1845. Le tecniche e i processi di produzione utilizzati per produrre le carte nazionali hanno subito enormi cambiamenti, dall'incisione su rame a quella su supporto trasparente in vetro all'odierna cartografia GIS.

Incisione su rame 1845-1949

Cartografo incide una lastra in rame
Incisione su rame

Con utensili speciali il calcografo incideva sulle lastre di rame la carta al negativo. Le lastre erano in seguito impiegate direttamente per la stampa su rame. Questo processo è stato utilizzato prima per la carta Dufour e successivamente per la carta Siegfried e, in parte, anche per la carta nazionale.

Litografia 1870-1949

Cartografo lavora su una pietra litografica
Litografia

Nel 19° secolo la litografia era la tecnica più impiegata per la realizzazione delle carte. I fogli dei rilievi montagnosi della carta Siegfried 1:50’000 venivano riportati sulle pietre litografiche al negativo. Il peso delle pietre rappresentava una grande sfida. 

Incisione su supporto trasparente 1952-1999

Un cartografo al lavoro durante un’incisione su vetro
Incisione su vetro

L’incisione su supporto trasparente in vetro ha sostituto nel 1952 l’incisione su rame per l’approntamento degli originali. Questa tecnica era considerata una tecnologia di punta, sviluppata dall’Ufficio federale di topografia. Sul supporto in vetro si applicava uno strato inciso spesso 3/1000 mm. Su questo strato i cartografi avevano precedentemente inciso, con speciali utensili d’incisione, l’immagine della carta al negativo ma conforme all’immagine reale.

Tecnica CAD dal 1999 fino al 2013

Cartografa lavora al PC
Postazione CAD

A partire dal 1999 le lastre originali in vetro erano scansionate e in seguito elaborate dai cartografi completamente sul computer con un programma CAD. Le modifiche venivano apportate sui dati di raster esistenti e costituivano la base per le carte stampate e le carte pixel. 

Cartografia GIS dal 2012 fino ad oggi

Cartografo lavora al PC
Postazione GIS

Con l'introduzione della cartografia GIS (Geographic Information System), i dati digitali sono passati in primo piano. La base della carta nazionale è oggi un'enorme banca dati cartografica da cui derivano i vari prodotti digitali e stampati. La produzione è parzialmente automatizzata. I dati vettoriali consentono un utilizzo flessibile e una presentazione variabile, nonché il collegamento con dati di terzi.


Ufficio federale di topografia swisstopo Seftigenstrasse 264
Casella postale
3084 Wabern
Tel.
+41 58 469 01 11

E-Mail


Servizio competente

Cartografia
E-Mail

Ufficio federale di topografia swisstopo

Seftigenstrasse 264
Casella postale
3084 Wabern

Mappa

Vedi mappa