Aprire la vista stampa

Rinnovo delle carte nazionali (2001-2021)

Tra il 2001 e il 2021, swisstopo ha rinnovato radicalmente la produzione e l’aspetto delle carte nazionali svizzere. Scoprite qui cosa comporta questa modernizzazione e perché è così importante per il futuro dei geodati svizzeri.

Two extracts with comparison of the previous and new national maps
La nuova immagine della carta è più colorata e più facilmente leggibile

Pietre miliari del progetto 

  • 2001 Definizione del progetto sulla base di uno studio preliminare condotto dall'ETH Zurigo 
  • 2003 Autorizzazione degli obiettivi di progetto e di sistema da parte di swisstopo 
  • 2006 Decisione per l'approvvigionamento dei componenti di sistema 
  • 2006 Consultazione relativa al campione della carta nazionale 1: 25 000 
  • 2011 Produzione della carta nazionale 1:1 milione con l'integrazione di nuovi componenti di sistema 
  • 2013 Collaudo dei sistemi di produzione 
  • 2013 Inizio della produzione della nuova carta nazionale 1:25 000
  • 2014 Pubblicazione dei primi fogli 1:25 000
  • 2015 Pubblicazione della nuova carta nazionale 1:500 000 come sfondo della carta dell’ICAO.
  • 2016 Inizio della produzione della carta nazionale 1:50 000
  • 2016 Pubblicazione su map.geo.admin.ch della prima carta nazionale 1:10 000 prodotta in modo interamente automatizzato
  • 2016 Pubblicazione dei primi fogli 1:50 000
  • 2018 Pubblicazione della carta escursionistica 1:50 000 con nuova grafica della carta
  • 2019    Pubblicazione dei primi fogli 1:100 000
  • 2019    Pubblicazione della carta degli sport sulla neve 1:50 000 con nuova grafica della carta
  • 2021    Conclusione della rivisitazione della carta nazionale

La tecnica

Nel 2000, il mouse del computer ha sostituito il bulino da incisione come strumento cartografico più importante. Dieci anni dopo il passaggio dall'incisione a strati su lastre di vetro alla produzione CAD totalmente digitale, la cartografia di swisstopo ha compiuto ulteriori importanti sviluppi tecnici con il rimodernamento delle carte nazionali a partire dal 2011:  

  • l'introduzione della generalizzazione basata sull'automazione 
  • l'introduzione dell'elaborazione cartografica basata su database 
  • la creazione di modelli cartografici digitali (MCD) 
  • la possibilità di un aggiornamento graduale basato sull'automazione

Questo ha portato alla ribalta i dati digitali. Fino a questa rivoluzione tecnologica, la carta stampata era la base di tutti i modelli digitali (i cosiddetti modelli digitali basati su carta). Questo si è ribaltato con il Modello Topografico del Paesaggio MTP e i MCD. I dati digitali costituiscono ora il punto di partenza per una varietà di prodotti che possono essere derivati da essi: oltre ai modelli altimetrici, ai modelli di paesaggio e a molto altro, anche le mappe cartacee analogiche ne fanno parte.

A livello di rappresentazione del suolo - una peculiarità della carta nazionale svizzera che la rende unica a livello internazionale – sulla carta si riprendono gli elementi esistenti, vale a dire i rilievi e la conformazione rocciosa. In tal modo, anche con le nuove tecnologie si riesce a preservare il carattere del tutto unico della carta nazionale.

La grafica

Gli aggiustamenti nella presentazione hanno migliorato la leggibilità delle carte – non da ultimo per quanto riguarda le applicazioni digitali:

  • coerenza nel rispetto delle grandezze e delle distanze minime, con dimensioni minime leggermente più grandi per migliorare la leggibilità 
  • eliminazione di linee doppie ombreggiate su un solo lato o tratteggiate 
  • rappresentazione colorata della rete ferroviaria e delle stazioni  
  • classificazione della rete stradale in base alla larghezza e colori diversi in base alla portata di traffico 
  • utilizzo di un nuovo font svizzero (Frutiger) 
  • rappresentazione senza linea di contorno delle superfici boschive che variano in particolare nelle regioni alpine 
  • introduzione di fasce di colorate per i confini di comuni, cantoni e nazioni 

Utilizzo

Con la nuova carta e il modello cartografico digitale si aprono nuove possibilità di utilizzo, soprattutto grazie ai nuovi dati vettoriali che sostituiscono le carte finora disponibili solo in versione pixel. I vantaggi sono:

  • la possibilità di rappresentazione flessibile della cartografia (p.es. colori, rappresentazioni di oggetti) 
  • l'associabilità dei dati cartografici ad attributi (= informazioni collegabili) e a dati di terzi 
  • l'elaborazione e l'approntamento dei dati indipendenti dalla sezione di foglio delle carte stampate 
  • la strutturazione e la rappresentazione dettagliate dei contenuti, separate per livelli e oggetti (p.es. solo rete stradale o idrografica) 
  • la possibilità di effettuare in futuro aggiornamenti più rapidi dopo la creazione 

 

 

Pubblicazioni

Documenti


Ufficio federale di topografia swisstopo Seftigenstrasse 264
Casella postale
3084 Wabern
Tel.
+41 58 469 01 11

E-Mail


Servizio competente

Infodesk Storia
E-Mail

Ufficio federale di topografia swisstopo

Seftigenstrasse 264
Casella postale
3084 Wabern

Vedi mappa