Aprire la vista stampa

Prestazioni pioneristiche

Fondato nel 1838, l’Ufficio topografico stampò la «carta topografica della Svizzera» (carta Dufour) tra il 1845 e il 1865. Questa mappa fu un’opera pioneristica della cartografia ufficiale federale e un capolavoro della tecnica di misurazione.

1838–1865    Guillaume-Henri Dufour

1838–?          Carouge, Maison Chossat
?–1856          Carouge, Rue du Rhône 88
1856-1865   Carouge, Tranchée de Rive Nr. 1

1838–1865
Eidgenössisches Topographisches Büreau
Bureau topographique fédéral

L’immagine mostra una parte dello Giura sul foglio VII della carta Dufour e uno scorcio della regione oltre frontiera. Grazie al rilievo molto pronunciato, il territorio svizzero si distingue bene dalle regioni della Francia disegnate solo schematicamente.
La Svizzera rappresentata in rilievo sulla mappa. Foglio VII della carta Dufour (© swisstopo)

Fondazione

Nato nel 1838 a Ginevra con il nome di «Bureau topographique fédéral», le origini di swisstopo sono più antiche dello stesso stato federale (sorto nel 1848).

Sotto la direzione del generale Guillaume Henri Dufour, l’ufficio lavorò sino al 1865 alla prima opera cartografica ufficiale che raggruppava tutta la Svizzera. La denominazione ufficiale era «carta topografica della Svizzera», ma fu sempre meglio conosciuta quale «carta Dufour». Quest’opera cartografica in scala 1:100 000 ha richiesto un enorme lavoro di coordinazione tra i Cantoni e la Confederazione, e ciò ben prima della nascita dello Stato federale.

Misurazione nazionale

Gli sforzi volti ad organizzare una misurazione ufficiale a livello svizzero iniziarono nel 1809, quando il quartiermastro Hans Conrad Finsler era stato incaricato dei primi lavori nella Svizzera nordoccidentale. È stato grazie alla coordinazione più intensa dal 1838 dell’Ufficio topografico di Ginevra che il progetto ha potuto avanzare.

Negli anni successivi iniziarono le riprese topografiche, molto difficili, delle regioni alpine. Johannes Eschmann pubblicò i risultati delle misurazioni a triangolazione del territorio svizzero. Queste ultime servirono da punti fissi per la carta Dufour.

Tra il 1845 e il 1865 furono pubblicati 25 fogli in totale, tra i quali quattro fogli angolari senza contenuto topografico. Guillaume Henri Dufour, una volta terminata quest’opera cartografica, passò la direzione dell’Ufficio federale topografico a Hermann Siegfried.

Uno capolavoro

La prima edizione della «Carta topografica della Svizzera» venne incisa su lastre di rame e stampata in bianco e nero. La sua eccellenza dal punto di vista della tecnica di misurazione, dell’abilità manuale e della capacità artistica fu riconosciuta sia in Svizzera che all’estero.

La carta Dufour colpì soprattutto per l’estrema accuratezza rispetto agli standard dell’epoca e per la sua rappresentazione a rilievo delle zone rocciose.
 

 
 

1832: Dufour diventa quartiermastro generale

Guillaume Henri Dufour viene nominato nuovo quartiermastro generale (fino al 1847, «Directeur de la Carte» fino al 1865) al posto di Johann Ludwig Wurstemberger (in carica dal 1831).

1837: conclusione della triangolazione

Conclusione della triangolazione di primo livello («triangulation primordiale») quale ulteriore base per misurazioni dettagliate (dal 1825/1832). 

1838: fondazione dell'Ufficio federale di topografia

Guillaume Henri Dufour fonda un ufficio che può essere considerato come il primo antesignano dell’attuale Ufficio federale di topografia nella Casa Chossat in Place du Temple (oggi: Rue St-Victor 22) a Carouge (Ginevra). L’ufficio inizia la sua attività il 1° gennaio del 1838 con il nome di Ufficio topografico federale (= data di costituzione ufficiale). 

1838: istruzioni per i rilevamenti nella regione alpina

Istruzioni per i rilevamenti da effettuare nella regione alpina nelle scale 1:25'000 e 1:50 000. 

1838: pubblicazione della Carte topographique du Canton de Genève

Pubblicazione della «Carte topographique du Canton de Genève» sotto la vigilanza di Guillaume Henri Dufour. Questa carta fungerà da modello per ulteriori lavori.

1839: inizio dei rilevamenti topografici nella regione alpina

Inizio dei rilevamenti topografici nella regione alpina da parte di diversi ingegneri (fino al 1862). 

1840: Johannes Eschmann pubblica i risultati delle misurazioni trigonometriche della Svizzera

Johannes Eschmann pubblica i risultati delle misurazioni trigonometriche della Svizzera, il documento di base per tutti gli ulteriori lavori per la carta in progetto. Da esso è possibile fissare a 376,2 m s.l.m. l’altezza del punto fisso R.P.N. a Ginevra. Questo valore può essere considerato (a scopo di confronto con carte più moderne) come l’altezza di partenza utilizzata all’epoca per la «carta Dufour».

1841: inizio dell’incisione su rame

Inizio dell’incisione su rame per la carta topografica 1:100 000. 

1845: primo foglio della carta Dufour

Con un ritardo di un anno viene pubblicato il primo foglio (n. XVII) della carta topografica 1:100 000, detta anche «carta Dufour». La carta è stampata da Rudolf Foppert a Zurigo. 

1862: determinazione del punto fisso R.P.N.

L’altezza del punto fisso R.P.N. a Ginevra viene determinata mediante livellazione francese a 374,052 m. s.l.m. (pubblicazione nel 1864). Questo dà il via alla misurazione della cosiddetta livellazione di precisione. 

1863: triangolazione di una propria rete

La commissione svizzera di geodesia inizia i lavori di triangolazione della propria rete di primo livello nell’ambito della misura dei gradi in Europa centrale (fino al 1890). 

1863: il Consiglio federale battezza la «Dufourspitze»

Il Consiglio federale battezza la punta più alta finora riportata sulla «carta Dufour» con il nome di «Dufourspitze».

1864: livellazione di precisione sotto la direzione di Adolphe Hirsch ed Emile Plantamour.

Decisione di effettuare la cosiddetta livellazione di precisione sotto la direzione di Adolphe Hirsch ed Emile Plantamour. I lavori iniziano nel 1865 (e si protraggono fino al 1883). 

1865: Hermann Siegfried viene nominato capo dell’Ufficio topografico federale

Hermann Siegfried viene nominato capo dell’Ufficio topografico federale (fino al 1879) e prende il posto di Guillaume Henri Dufour (in carica dal 1838). 

1865: pubblicazione dell’ultimo foglio della carta Dufour

Viene pubblicato l’ultimo foglio (n. XIII) della «carta Dufour». Complessivamente ne sono stati stampati 57'952 esemplari (a partire dal 1845). 


Ufficio federale di topografia swisstopo Seftigenstrasse 264
Casella postale
3084 Wabern
Tel.
+41 58 469 01 11

E-Mail


Servizio competente

Infodesk Storia
E-Mail

Ufficio federale di topografia swisstopo

Seftigenstrasse 264
Casella postale
3084 Wabern

Vedi mappa