print preview

Aarburg - innalzamento delle Alpi e progetto di misurazione del 1754

Ad Aarburg si trovano due fenomeni o, per meglio dire, località importanti per la misurazione nazionale della Svizzera. Attualmente è significativo il gruppo di punti fissi AG 471-476 della rete altimetrica. Questo gruppo è formato da sei punti disposti intorno alla chiesa cittadina, creati più di 100 anni fa e tuttora in uso.

Gruppo di punti fissi altimetrici di Aarburg

Estratto della carta della regione di Aarburg con indicazione dei  punti fissi altimetrici
Gruppo di punti fissi altimetrici di Aarburg

Durante gli studi sulla dinamica temporale dei cambiamenti altimetrici in Svizzera, negli anni 1970 e 1980, in base alle analisi delle vecchie misurazioni è stato dimostrato che le Alpi continuano ad alzarsi di circa un millimetro all’anno rispetto al Mittelland. A tale proposito il gruppo di punti fissi altimetrici di Aarburg si è rivelato rappresentativo per la stabilità altimetrica del Mittelland svizzero rispetto alle Alpi. Per il movimento verticale della Svizzera ha pertanto la stessa funzione che il Pierre du Niton nella rada di Ginevra ha per il livello del mare.

Il secondo evento storico collegato ad Aarburg e significativo per le misurazioni ebbe luogo nell’estate del 1754. Il 26 giugno, il fisico ed esperto di geodetica ginevrino Jacques-Barthélemy Micheli du Crest (1690–1766), imprigionato nella fortezza del cosiddetto laboratorio e riconosciuto come il prigioniero politico detenuto più a lungo in Svizzera, redasse un progetto multilaterale nel quale gettò le basi per la misurazione del territorio svizzero. Tale progetto prevedeva una procedura, divisa in due parti, che consisteva in una misurazione nazionale (misurazioni di base, reti di triangolazione, carte topografiche in scale più piccole) e in una misurazione dettagliata con carte a grande scala.

Tuttavia, poiché era l’opera di un prigioniero di stato, scomparve nel cassetto di un ufficio bernese e dovettero passare più di 80 anni prima che Dufour fondasse l’Ufficio topografico federale a Ginevra. Micheli non si lasciò comunque scoraggiare: nell’autunno del 1754 creò il "Prospect géométrique des Montagnes neigées", considerato il più antico panorama alpino scientifico della letteratura. 

Rappresentazione contemporanea del panorama alpino
Il Prospect géométrique di Aarburg di Micheli du Crest dell'anno 1754

Documentazione

  • Aarburg: Alpenhebung und Vermessungskonzept 1754
    Ad Aarburg si trovano due fenomeni o, per meglio dire, località importanti per la misurazione nazionale della Svizzera. Attualmente è significativo il gruppo di punti fissi AG 471-476 della rete altimetrica. Questo gruppo è formato da sei punti disposti intorno alla chiesa cittadina.
    PDF, 2 pagina/e, 362 KB, tedesco

Ufficio federale di topografia swisstopo Seftigenstrasse 264
Casella postale
3084 Wabern
Tel.
+41 58 469 01 11

E-Mail

Ufficio federale di topografia swisstopo

Seftigenstrasse 264
Casella postale
3084 Wabern

Mappa

Vedi mappa